Rimuovi le borse sotto gli occhi e ridona vita al tuo sguardo con la blefaroplastica: il trattamento estetico più efficace del momento

Cosa si intende esattamente per “borse sotto agli occhi”?

“Borse sotto agli occhi” è una locuzione un po’ abusata, che non va confusa con le conosciute occhiaie, le quali sopraggiungono banalmente per via della mancanza di un sonno gratificante e ristoratore. Per borse sotto gli occhi, a livello medico, si intende propriamente la presenza di tessuto adiposo erniato – cioè fuoriuscito parzialmente dalla sua sede naturale – e andante a costituire una vera e propria ernia. Tali adiposità sono dovute alla perdita di tonicità del setto orbitario e dal muscolo orbicolare, la quale provoca proprio la comparsa della borsa adiposa.

Il risultato è un innaturale gonfiore (più spesso, è la palpebra inferiore quella gonfia) che appesantisce lo sguardo e invecchia notevolmente il viso, ragion per cui la maggioranza delle persone che presenta questa problematica se ne vuole, a ragion veduta, sbarazzare in via definitiva.

Perché compaiono le borse sotto agli occhi?

Le antiestetiche borse sotto gli occhi possono avere svariate cause, di cui cito le principali:

  • L’invecchiamento delle palpebre e dei suoi tessuti legamentosi;
  • La perdita di volume del grasso del viso medio;
  • Un’innata predisposizione genetica.

Spesso, chi soffre di borse sotto gli occhi, lamenta inoltre anche la presenza di vistose quanto antipatiche occhiaie, nonché l’accentuazione del solco lacrimale, che conferisce alla persona un aspetto decisamente vecchio e stanco.

Borse sotto agli occhi e invecchiamento del viso medio

Di recente, si sono maggiormente compresi i processi di invecchiamento del viso, i quali ci riconducono al fatto che la maggior parte degli inestetismi delle palpebre inferiori, tra cui, appunto, le borse sotto gli occhi, sono di solito direttamente legate all’invecchiamento (precoce o meno) di una zona in realtà molto più ampia, ovvero tutto il viso medio.

Per vostra curiosità, vi posso dire che, un tempo, i chirurghi rimuovevano grandi quantità di grasso palpebrale inferiore determinando però importanti svuotamenti che non concorrevano certo al ringiovanimento estetico delle palpebre, anzi…  Molto spesso, tali interventi conducevano – volenti o nolenti – a un precoce effetto di invecchiamento di tutto il viso, nonché alla comparsa di bruttissime occhiaie post intervento. 

Ad oggi, invece, noi chirurghi estetici siamo molto cauti nella rimozione del grasso palpebrale inferiore. Quest’ultimo viene spesso riposizionato verso il basso attraverso la procedura estetica della blefaroplastica, in modo da migliorare esteticamente la transizione tra palpebra inferiore e la guancia. Così facendo, si ottiene indirettamente anche un miglioramento del solco lacrimale e dell’occhiaia.

Per chi è indicata la blefaroplastica ai fini di rimuovere le borse sotto agli occhi?

La blefaroplastica è indicata per tutti quei pazienti che: 

  • Lamentano uno sguardo stanco, depresso e invecchiato a causa delle borse sotto gli occhi;
  • si dolgono per la presenza di sacche adipose prominenti che genera in loro disagio e imbarazzo sociale;
  • non si riconoscono più osservandosi allo specchio e facendo il paragone con vecchie foto; non ritrovano la loro personalità e l’aspetto desiderato.

Ad ogni modo, ogni paziente verrà naturalmente indirizzato verso le pratiche chirurgiche più appropriate e all’avanguardia, seguendo le aggiornate linee guida delle associazioni di settore su scala internazionale.

Quali sono i risultati da attendersi?

La blefaroplastica è un intervento estetico di grande effetto nell’ottica di un più ampio programma di ringiovanimento dell’intero viso. Per quanto concerne la palpebra inferiore, in particolare, gli eccessi adiposi responsabili delle cosiddette borse vengono eliminati attraverso un’incisione praticata immediatamente sotto le ciglia o, in alternativa, attraverso un’incisione nascosta nella parte interna della palpebra (chiamata congiuntiva), operazione che non lascia alcuna cicatrice visibile esterna (in questo caso, parliamo di blefaroplastica trans-congiuntivale).

Il trattamento scelto è, come ovvio, assolutamente personalizzato, in modo da rispondere al meglio alle precise aspettative del paziente, rispettando altresì l’armonia dello sguardo e le proporzioni dell’intero viso.

Il paziente non avverte normalmente dolore né durante l’intervento, né tantomeno durante l’immediato post operatorio, cosa da ascriversi all’effetto analgesico prolungato della terapia anestesiologica. Difatti, la maggioranza dei pazienti non richiede alcun tipo di farmaco antidolorifico.

L’intervento è in grado di eliminare completamente le antiestetiche borse sotto gli occhi e, come ho accennato poc’anzi, l’incisione è nascosta dalle pieghe naturali del volto, motivo per cui non è visibile, oppure è eseguita all’interno della palpebra con totale assenza di cicatrici esterne.

Il risultato è, senza ombra di dubbio, un ringiovanimento complessivo non solo dello sguardo, ma anche del volto, nel rispetto delle proporzioni dello stesso e della sua naturale armonia. L’aspetto stanco e prematuramente senile viene difatti corretto, e il paziente ritrova la perduta quanto agognata vitalità di un tempo. 

Lascia un commento